Multipli di Mercato: Valutazione Aziendale

Cos’è l’approccio dei multipli di mercato?

L’approccio dei multipli di mercato è una teoria di valutazione basata sull’idea che attività simili, ovvero società appartenenti allo stesso settore, sono quotate a prezzi simili. Esso presuppone un rapporto tra prezzo o valore di un’impresa e dati di bilancio.

In sostanza, l’approccio dei multipli è un metodo di analisi comparativa che cerca di valutare aziende simili utilizzando le stesse metriche finanziarie. L’approccio dei multipli cerca di catturare molte delle caratteristiche operative e finanziarie di un’azienda in un unico numero. Quest’ultimo viene moltiplicato per una specifica metrica finanziaria così da poter ottenere il valore complessivo dell’impresa o il patrimonio netto.

Multipli di mercato più comuni

Alcuni tra i rapporti più diffusi sono sicuramente il rapporto prezzo/utile, noto anche come P/E o il prezzo/patrimonio netto conosciuto come P/BE.

Un altro indicatore è l’EV (enterprise value), ovvero  la somma della capitalizzazione (numero di azioni per il prezzo unitario) e dell’indebitamento finanziario netto (debito lordo meno cassa e mezzi equivalenti). Di conseguenza, le società con surplus di cassa hanno un EV inferiore alla capitalizzazione mentre le società indebitate avranno un EV superiore. Generalmente, l’EV è rapportato ai ricavi (sales), all’EBITDA, all’EBIT e agli utili netti (net income).

 

Esempio

Supponiamo che desideriamo valutare un’azienda X e consideriamo che le aziende A, B e C operino nello stesso settore. Per questa valutazione useremo il multiplo EV/EBITDA. Tuttavia lo stesso ragionamento può essere applicato anche agli altri multipli.

I dati a nostra disposizione sono i seguenti:

 

Azienda Capitalizzazione

Debito netto

EV EV/EBITDA
A 1000 100 1100 17
B 800 50 850 14
C 900 200 1100 16
Media       15,6

 

A questo punto per calcolare, l’EV dell’azienda X non ci rimane che moltiplicare  l’EBITDA dell’azienda X (supponiamo 80) per la media del rapporto EV/EBITDA. Il risultato è 1248 (80 x 15,6). Una volta calcolato l’EV dell’azienda X possiamo confrontare il valore ottenuto con il valore di mercato. Nel caso in cui l’EV calcolato sia maggiore del EV di mercato, l’azienda è considerata sopravvalutata mentre nel caso contrario l’azienda è considerata sottovalutata.

Una volta ottenuto l’EV possiamo anche calcolare il prezzo per azione. In questo caso basta sottrarre dall’EV il debito netto e dividerlo per il totale delle azioni. Allo stesso modo, si esegue un confrontare tra il prezzo per azione ottenuto con quello di mercato per determinare se l’azione è sopravvalutata o sottovalutata.

Infine, possiamo concludere che i multipli di mercato sono un metodo semplice e rapido per valutare un’azienda. Tuttavia, questa metodologia è soggetta ad un alto grado di soggettività (quale multiplo utilizzare e quale azienda selezionare per il confronto). In aggiunta, è possibile riscontrare delle difficoltà nel trovare aziende simili per il confronto.

 

 

 

 

Contributor: Andrea Panzitta