News del 11-01-2021

Seppur venerdì scorso l’S&P 500 ha raggiunto un altro record, questa settimana i principali future di Wall Street iniziano in calo. Incombe su Donald Trump la possibilità di un impeachment nonostante il prossimo passaggio dei poteri.

 

Per la quarta seduta consecutiva, il dollaro si apprezza nei confronti delle controparti di riferimento. Dollar index a 90,4 (+0,4%) mentre Euro dollaro in calo dello 0,3% a 1,217.

 

Anche in Asia, le principali Borse sembrano aver perso la spinta rialzista di settimana scorsa. Salgono lievemente le borse di Hong Kong, e di Mumbai, mentre rimangono intorno alla parità il Kospi di Seul e il CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen. Infine, il mercato azionario di Tokyo è chiuso per festività.

 

Sul fronte pandemia, in Cina, ieri si sono contati 103 nuovi contagiati da 69 del giorno prima. Seppur un incremento ridotto, fa scalpore dato che risulta essere l’incremento più forte degli ultimi cinque mesi.

 

In Europa, in mattinata il future dell’indice EuroStoxx 50 era in calo dello 0,3%. In avvio di seduta, il trend è mantenuto dalle principali Borse europee. L’Eurostoxx 50 perde lo 0,64%, il Ftse Mib lo 0,51%, il Cac l0 0,49% e il Dax lo 0,86%.

 

Infine, l’oro oscilla sulla parità mentre il petrolio Brent è in ribasso dell’1% a 55,4 dollari il barile, dal +8% della scorsa settimana.