News del 13-11-2020

L’incertezza della pandemia e lo stallo al Congresso Americano hanno frenato le Borse. Ieri sera, il Nasdaq chiude con un meno 0,7% mentre il Dow Jones con un meno 1,1%. Interessante l’annuncio di Jerome Powell, il quale ha dichiarato di non voler cambiare le politiche monetarie nel breve periodo anche con l’arrivo di un eventuale vaccino. Detto ciò, questa mattina, i future di Wall Street sono in lieve rialzo e il dollaro rimane stabile nei confronti delle principali controparti.

 

In scia alla chiusura dei mercati americani, anche le borse asiatiche si apprestano a chiudere in negativo.

L’indice MSCI Asia Pacific in calo dello 0,2%. Il Nikkei di Tokyo segna meno 0,7% e il CSI 300 di Shanghai e Shenzen -1%. L’Hang Seng di Hong Kong -0,3%, principalmente supportato dal  +4% di Tencent. La società nel trimestre passato ha messo a segno un incremento dell’utile dell’89% a 5,8 miliardi di dollari.

Infine, Il Kospi di Seul è in rialzo dello 0,5%, il Taiex di Taipei dello 0,2% e il Sensex di Mumbai dello 0,3%.

 

In mattinata, il future dell’indice EuroStoxx 50 era in ribasso dello 0,5%. All’apertura le Borse europee sono caute. L’ Indice EuroStoxx 50 segna -0,2%, il Ftse Mib rimane invariato, il CAC +0,11% mentre il Dax perde lo  0,2%.

 

Oggi, il petrolio WTI quota a 40,3 dollari il barile, circa meno 2 %.