Il metodo dei flussi di cassa (DCF), cos’è?

 

Il metodo dei flussi di cassa, anche noto come Discounted Cash Flow (DCF), è un metodo di valutazione utilizzato per stimare il valore di un’azienda sulla base dei suoi flussi di cassa futuri. L’analisi DCF cerca di determinare il valore di un’azienda oggi, basandosi sulle proiezioni future dei flussi di cassa.  Il valore attuale dei flussi di cassa (CF) è ottenuto scontando i flussi di cassa attesi con un tasso di attualizzazione.

In sostanza, l’analisi con la valutazione DCF è in funzione dell’entità e della distribuzione nel tempo dei flussidi cassa e dal tasso di attualizzazione:

Come possiamo notare dalla formula precedente, il tasso di attualizzazione è il WACC, (Weighted Average Cost of Capital), ovvero il costo medio ponderato del capitale.

Le proiezioni dei flussi di cassa

Per questo metodo di valutazione in particolare, è cruciale quantificare delle proiezioni dei flussi di cassa (CF) in modo realistico e ragionevole. Solitamente, le proiezione sono ottenute da ipotesi macroeconomiche, andamento del settore di appartenenza dell’azienda e andamento del business plan aziendale in questione.

Se da un lato, le numerose ipotesi permetto al DCF di determinare un valore dell’azienda preciso e realistico, dall’altro possono essere anche il limite principale di questo metodo. Per prima cosa, un investitore dovrebbe stimare correttamente i flussi di cassa futuri, i quali si basano su una varietà di fattoridifficili da prevedere. Sovrastimare (sottostimare) i flussi di cassa futuri potrebbe portare a scegliere (rifiutare) un’azienda sopravalutata (sottovalutata).

 

Detto ciò, il metodo dei flussi di cassa rimane tra i più diffusi e razionali.

 

 

 

 

Contributor: Andrea Panzitta

Menu