Investimenti Socialmente Responsabili (SRI): cosa sono?

Attualmente, un numero crescente di investitori esigono investimenti che non si limitano soltanto a fornire loro un semplice tasso di rendimento. Specialmente gli investitori più giovani sono alla costante ricerca di opzioni che non solo aiuteranno il loro patrimonio a crescere, ma che, sotto certi aspetti, andranno anche a beneficio di tutta la società. Ed è proprio in questo contesto che si collocato gli investimenti socialmente responsabile (SRI).

 

Un investimento è generalmente considerato socialmente responsabile se quell’azienda si impegna nel seguire alcuni criteri ambientali, sociali e di governance (ESG). Esempi di criteri ESG utilizzati dagli investitori includono la determinazione dell’impatto di un’azienda sul cambiamento climatico, l’adopero dell’acqua, le politiche di anti-corruzione, la diversità dei consigli di amministrazione, gli sforzi per i diritti umani e lo sviluppo della comunità.

 

Solitamente, gli investimenti socialmente responsabili evitano gli investimenti in aziende che producono o vendono sostanze che creano dipendenza (come alcol, giochi d’azzardo e tabacco) e previlegiano le aziende impegnate nella giustizia sociale, nella sostenibilità ambientale e nello sviluppo di energie alternative/tecnologie pulite.

 

Come investire negli Investimenti Socialmente Responsabili?

 

Gli investitori che desiderano acquistare titoli che sono stati vagliati in base ai criteri ESG possono farlo attraverso fondi comuni di investimento socialmente responsabili e fondi negoziati in borsa.

 

L’investimento “socialmente consapevole” sta diventando una pratica ampiamente seguita, in quanto ci sono dozzine di nuovi fondi e veicoli di investimento collettivo disponibili per gli investitori al dettaglio. I fondi comuni di investimento e gli ETF offrono un ulteriore vantaggio, in quanto gli investitori possono ottenere una diversificazione in molti settori con un unico investimento.

 

In sintesi, l’investimento socialmente responsabile ha due obiettivi intrinseci: l’impatto sociale e il guadagno finanziario. Purtroppo non sempre i due obiettivi vanno necessariamente di pari passo; solo perché un investimento si considera socialmente responsabile non significa che fornirà agli investitori un buon rendimento. Un investitore deve comunque valutare le prospettive finanziarie dell’investimento.

 

Di conseguenza, l’aiuto di un consulente finanziario indipendente è indispensabile nel selezionare l’investimento socialmente responsabile che rispecchi al meglio il grado di rischio-rendimento del cliente.

 

Contributor: Andrea Panzitta